Un po' post-industriale
e un po' retrò, in una originalissima estetica
dei contrasti che coniuga stile e funzionalità.
Il retrobanco Gibson partecipa alla composizione dell'arredo
e gli imponenti banchi mescita - cui fanno da contrappunto banchi dalle dimensione più ridotte
e dalle accese tonalità - poggiano su una gola incurvata che si rifà alle forme piene del design americano anni Cinquanta. Forme generose anche per i frontali bicolore e le vetrine, che alle bombature volutamente
al limite della ridondanza abbinano la fredda sobrietà delle lamiere metalliche forate e tinte moderne.

Design by
Marco Valerio Agretti

     
         

       

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa